Quando iniziamo a dipingere, uno dei primi dubbi che affiora è quello di riportare il soggetto scelto sulla tela, seguendo le giuste prospettive e dimensioni.
Potete optare di allenarvi prima sulla carta (le tele costano care e purtroppo i primi tempi è necessario buttar via molti esperimenti), ma sta solo a voi decidere.
In questa guida vedremo come dipingere un quadro in proporzione.

Il mio professore d’arte delle scuole superiori ci spiegò come riprodurre con un margine d’errore molto piccolo, un soggetto su tela o carta rispettandone le giuste proporzioni.
Tutto quello di cui avete bisogno è una matita. Tenetela in mano e stendete il braccio lungo davanti a voi, utilizzate il pollice come cattura-proporzione posizionandolo esattamente nel punto dove il vostro soggetto finisce. Deve semplicemente essere il vostro metro.
Quando riportate sulla carta il vostro modello, dovete duplicare o triplicare le proporzioni.
In questo modo non perderete di vista il contesto e neanche i particolari. Si, perché anche loro devono essere riprodotti con il metro-matita.
Catturate ogni elemento possibile, non tralasciate niente, neanche le cose che reputate a primo impatto superflue.
Un disegno / quadro deve infatti riportare la realtà, la natura o il soggetto esattamente com’è. Deve apparire vero agli occhi di chi lo guarda.
Non dovrà venir a meno la vostra creatività comunque, le giuste proporzioni e gli elementi essenziali si, ma trasferiteci anche del vostro, risulterà molto più gradito.
La nostra guida su come dipingere un quadro in proporzione è terminata