Carissimi appassionati di giardinaggio in miniatura vedremo adesso come sceglie la terra dove poter piantare e fare crescere il nostro piccolo amico bonsai. All’apparenza può sembrare difficile e ardua la scelta ma con delle piccole dritte riusciremo ad avere un bellissimo gigante miniaturizzato dentro casa.

Carissimi amici dal pollice verde chi di noi non ha mai pensato di crearsi da solo un bonsai. Vederlo crescere, si fa’ per dire, sotto i nostri occhi. Adesso incominceremo il nostro cammino che ci condura’ da zero a coltivare bonsai. In questa prima lezione vedremo come si ottiene un’ ottimo terriccio per bonsai.

Il terriccio per la coltura del bonsai deve essere ricco di sostanze organiche che favoriranno la crescita rigogliosa del nostro piccolo albero. Inoltre il terreno deve assicurare un buon drenaggio ed una buona ossigenanzione. Per avere un buon drenaggio ed una buona areazione del terreno la grana degli elementi risulta decisiva.

Si capisce da soli che le dimensioni degli elementi tanto più grandi sono tanto meglio sara’. Andiamo a preparare il nostro terriccio. Se dobbiamo realizzare un chilo di terriccio per il nostro bonsai si mescoleranno insieme, 400 grammi di sabbia di fiume, 400 grammi di torba e 100 grammi di argilla.

La sabbia di fiume prima di essere miscelata con gli altri elementi si provvedera’ a setacciarla, con un setaccio, le cui maglie risulteranno essere da 3 mm, per eliminare la sabbia più sottile e se ci fosse la presenza di limo. Quest’ operazione andra’ eseguita più volte. Una volta depurata si provvedera’ ad unirla con gli altri elementi.

Dopo si prendera’ un vaso di adeguate dimensioni e procedera’ alla messa in posa di un substrato di ghiaia sottile, non prima di aver protetto i fori di drenaggio del vaso, su cui andremo a porre uno strato di argilla espansa. Ed infine sopra si andra’ a mettere il terriccio che abbiamo preparato in precedenza. Così fatto avremo preparato il vaso dove andar a posizionare il nostro piccolo grande amico.